366.5270626 info@meditazionespirituale.it

Meditare aiuta a combattere l’insonnia

05.04.2017


Meditare aiuta a combattere l’insonnia

 

La pratica della meditazione è una tecnica che parte dall'osservazione del nostro contenuto mentale per individuare ogni pensiero, sentimento o sensazione, al fine di accettarle senza giudizio. Secondo gli esperti, meditare riduce l'ansia, la depressione e la rabbia e aumenta la gioia, la soddisfazione e i sentimenti di gratitudine. Questa tecnica è anche indicata per problemi come il disturbo ossessivo compulsivo e i disordini alimentari.

Migliora anche la qualità del sonno, come risulta da diversi studi clinici che hanno incluso la meditazione in un programma più strutturato, mirato in un cambio di abitudini che possono portare all’insonnia, stabilendo una diversa routine prima di andare a letto.  Si stima che il 50% delle persone di età superiore ai 55 anni ha difficoltà ad addormentarsi. I disturbi del sonno moderati degli adulti sono associati a livelli più elevati di affaticamento, alterazioni dell'umore, sintomi depressivi e la qualità della vita ridotta.

I ricercatori hanno condotto un piccolo studio clinico a Los Angeles nel 2012 analizzando 49 individui (di età media di 66 anni).

24 persone hanno partecipato a gruppi di meditazione e i restanti 25 individui hanno partecipato a una pratica base di formazione per l'igiene del sonno. Le differenze tra i due gruppi sono stati misurati utilizzando l’Indice di Pittsburgh del sonno (PSQI, per il suo acronimo in inglese), un questionario ampiamente usato in disturbi del sonno.

I partecipanti del primo gruppo hanno mostrato un miglioramento rispetto al secondo, rispondendo positivamente anche ai sintomi secondari di insonnia, sintomi di depressione e disturbi legati alla stanchezza.